Teatro Pubblico Campano

Rimborso ticket spettacoli annullati

Rimborsi e conversione in voucher per gli spettacoli annullati a causa dell’emergenza coronavirus

Gentili spettatori,

come noto a seguito della sospensione degli spettacoli teatrali fino al 14 giugno 2020 prevista dal DCPM del 17 maggio 2020 emanato dal Presidente del Consiglio e relativo alle “Misure di contenimento del Virus COVID-19” e come da art. 88 del DL del 17/3/20 i signori abbonati e gli acquirenti di singoli biglietti potranno richiedere entro il 16 giugno 2020 conversione in voucher dei titoli di acquisto.

  • Si potrà richiedere il rimborso dei biglietti venduti degli spettacoli annullati dal 4 marzo al 7 marzo presso i botteghini, quando sarà possibile la loro riapertura.
  • Si potrà richiedere la conversione dei biglietti e delle quote abbonamenti non godute per il periodo che va dall’8 marzo al 14 giugno in voucher di pari importo. Non potrà essere richiesto il rimborso per gli spettacoli annullati in questo periodo, sempre secondo direttiva del Governo.
  • Si potrà decidere di rinunciare al rimborso/voucher del biglietto o della quota abbonamento per sostenere i lavoratori e la fragilità del settore Cultura in questo momento così complicato. Chi deciderà di sostenere il “Teatro” dovrà seguire la procedura e scegliere la voce “non chiedo il rimborso”. Sarà nostra cura menzionare dando evidenza a tutti coloro che sceglieranno di aderire ad #iononchiedoilrimborso facendo sentire la propria vicinanza e il proprio appoggio come sta avvenendo da parte di molti spettatori dei teatri italiani.

Modalità e procedura

Anche coloro che hanno già inviato istanza alla mail [email protected] sono invitati a compilare il modulo presente in questa pagina affinché sia più facile gestire le richieste e inviare i voucher via mail o da ritirare presso i botteghini alla riapertura.

Per i tagliandi acquistati sulla piattaforma Vivaticket o presso prevendite esterne la richiesta dovrà essere presentata attraverso il  modulo.

Per usufruire dei voucher presso i nostri teatri dovranno essere consegnati i tagliandi integri in tutte le loro parti o con regolare denuncia di smarrimento o furto.

Corre tuttavia l’obbligo di precisare che tali disposizioni governative sono passibili di aggiornamenti e chiarimenti ai quali naturalmente saremo tenuti ad attenerci: un’eventualità decisamente comprensibile, considerata la condizione di emergenza in cui tutti siamo stati proiettati.